Offerte estate 2015 in Calabria, le buone occasioni da prendere al volo

Soggiornare in Calabria per la Madonna Scoglio di Santa Domenica di Placanica e di Fratel Cosimo

Turismo Religioso,Reggio Calabria, Madonna Scoglio di Santa Domenica di Placanica e di Fratel Cosimo

Il giorno 11 Maggio dell'anno 1968, poco prima dell'imbrunire, stavo rientrando a casa dal lavoro dei campi e portavo sulla spalla un fascio d'erba per gli animali. Mentre passavo, proprio dirimpetto allo Scoglio, mi sono visto improvvisamente abbagliato da una grande luce.

Mi sono fermato, ho alzato la testa per vedere cosa era successo, ma non ho visto nulla. Appena mi sono rimesso a camminare, come se qualcuno mi dicesse di guardare verso lo Scoglio, guardai e mi sono visto davanti agli occhi, proprio sulla sommità dello Scoglio, una dolce figura di una giovane donna, di carnagione scura, sui 18 anni di età, con i capelli lunghi di colore castano scuro. Era scalza, con le mani giunte, tutt'attorno circonfusa da un alone di fulgidíssima luce e dietro le spalle si vedeva come un sole luminoso, dai lunghi raggi dorati. Indossava un vestito bianco come la neve, una cintura e un manto azzurro, un velo bianco trasparente in testa, cosparso di stelle e al polso un luccican­te rosario di perle. In quel momento ho sentito come un brivido attraversare il mio corpo, fui preso da un forte senso di paura e stavo per scappare. Ho pensato infatti si trattasse di qualche spirito, anche se dall'aspetto sembrava la Madonna.

La giovane donna, dall'alto dello Scoglio, fece un inchino con la testa, distolse le mani e mi fece cenno di non scappare, dicendomi con voce amabile e scandendo le parole piano piano: "Non avere paura, vengo dal Paradiso, io sono la Vergine Immacolata, la madre del Figlio di Dio. Sono venuta a chiederti di costruire qui una cappella in mio onore. Io ho scelto questo luogo, qui voglio stabilire la mia dimora e desidero che da ogni paese si venga qui a pregare".

Appena terminò di parlare, congiunse di nuovo le mani, fece un inchino con la testa, alzò gli occhi al cielo, si staccò dallo Scoglio e subito scomparve nell'aria. Subito dopo mi sono sentito come sconvolto, profondamente turbato, assalito dal dubbio se era veramente la Madonna oppure no. Sono rimasto ancora un attimo ai piedi della grande siepe presso lo Scoglio e poi rientrai subito a casa. Arrivato a casa, ho preso immediatamente carta e penna e ho messo per iscritto, per non dimenticare, le parole che avevo appena udito dalla giovane donna.

Incontri settimanali di preghiera il Mercoledi' ed il Sabato con inizio alle ore 15,00, eccetto il primo sabato di ogni mese. Per chi desidera un breve
incontro con Fratel Cosimo nei giorni di:

-Martedi' (per Mercoledì) e Venerdi' (per Sabato) dalle ore 9:00 alle ore 9.20 solo per chi telefona dalla Calabria

-Venerdi'(per Mercoledì e Sabato) dalle ore 17:00 alle 18:00 solo per chi telefona dalla Sicilia, Puglia e Basilicata

-Qualunque giorno feriale per chi telefona dalle altre regioni e dall'estero.

Primo sabato di ogni mese da Giugno ad Ottobre:
S.Messa con discorso e preghiera di intercessione di Fratel Cosimo e fiaccolata, Santo Rosario.

Eventi speciali con grande affluenza di pellegrini, provenienti da ogni parte d'Italia e dall'estero:

10/11 Febbraio-Giornata Mondiale del Malato:Santa Messa Preceduta dalla preghiera del Santo Rosario, preghiera di intercessione di Fratel
Cosimo, fiaccolata

10/11 Maggio - Anniversario della prima apparizione.Santa Messa precedute dalla preghiera del Santo Rosario, preghiera di intercessione di Fratel
Cosimo, fiaccolata