Offerte estate 2015 in Calabria, le buone occasioni da prendere al volo

Offerte di Capodanno in Calabria, impossibile non vivere l'inizio del 2012 in Calabria

Offerte di fine anno 2012 in Calabria sono cresciute consentendo la crescita del turismo nel periodo invernale, tanto ricercata in Calabria.


Le strutture turistiche propongono un pacchetto di capodanno 2012 all'insegna della serenità senza rinunciare risparmio per le famiglie.
I turisti che trascorreranno il fine settimana per il capodanno 2012 fuori dal proprio focolare domestico potranno iniziare il nuovo anno con una marcia in più rispetto a chi vuole trascorrerlo con i parenti.
Vogliamo segnalare un itinerario atipico per il capodanno in Calabria.
Il Lago Arvo a Lorica in provincia di Cosenza,
Descrizione del luogo : Meta di un discreto flusso turistico e' il bacino piu' suggestivo dell'intero altopiano della Sila. Realizzato artificialmente, raccoglie le acque di diversi tributari, quasi tutti lungo la sponda idrografica sinistra. Il lago Arvo e' incastonato a 1280 m. s.l.m. tra splendidi boschi di pino laricio. Accessibile quasi ovunque, e' lungo circa 9 km., ha una larghezza massima di 2,5 km. per un totale di piu' di 30 km. di sponde. Il culmine della profondita' e' al centro: circa 30 m.. La riva sinistra e' frastagliata e ricca di insenature in prossimita' degli immissari, l'altra e' piu' rettilinea e degradante. Il fondale e' composto in prevalenza da sabbia e ciottoli. La vegetazione di sponda e' quasi assente; rari gli erbai sul fondo.
Pesci presenti : Le specie prevalenti sono le trote che superano i 2 chili di peso insidiate principalmente con i minnow, i persici reali utilizzando prevalentemente i cucchiaini rotanti e cavedani. Per chi non pesca a spinning sono presenti tinche (tante, ma non enormi), carpe e ciprinidi minori come le scardole, i triotti, le alborelle e i carassi. Ci sono anche le anguille la cui cattura pero' occasionale.

Per gli amanti dell'arte calabrese:
Nel “parco della biodiversità”, giardino botanico calabrese di recente fondazione, l’amministrazione provinciale di Catanzaro, di fatto, ha istituito una location d’arte visiva aperta a quanti non hanno mai avuto la possibilità di avvicinarsi alle opere di artisti noti contemporanei.
Al variegato mondo che popola i parchi verdi e relativi giochi, è stata data l’opportunità di incontrare attraverso i lavori artistici inseriti nel parco botanico, gli autori delle installazioni effettuate nel parco archeologico di Roccelletta di Borgia dal 2005 a oggi. Incuriosirsi ai linguaggi dettati dall’arte contemporanea e documentarsi per comprendere la macchina che gira intorno agli interessi economici e culturali e ne determina il mercato.
Realizzare pacatamente se le operazioni messe in atto dai progettisti culturali siano riuscite nell’intento di apportare ricchezza al territorio oppure no! Chiedersi se è indicato puntare sempre allo straniero oppure dare opportunità all’indigeno; valorizzare i giovani talenti locali, stimolarli e far sì che la creatività diventi strumento propulsivo dell’economia calabrese.