Itinerario Tropea (La Storia)

Vacanze e Week End a Tropea.

Tropea è il comune più piccolo per estensione di tutto il Vibonese, ed è situato sul versante tirrenico ai piedi del Monte Poro. Fu colonia greca, edificata dai reduci di Porticolo, poi romana e Normanna. Citata anche da Plinio e Strabone. Località turistica balneare tra le più ricercate d'Italia. Il cuore della città di Tropea è Piazza Ercole da "Portus Herculis". In fondo a Corso Vittorio Emanuele stupenda vista da una terrazza che da quaranta metri di altezza domina la costa con a destra lo scoglio di S. Leonardo e a sinistra l'isoletta di S. Maria oggi unita alla costa. Nell'isoletta di S. Maria, il Santuario di S. Maria dell'Isola, un tempo monastero benedettino.

La Cattedrale, ricostruita nel 1163, con all'interno numerose opere d'arte. Nel centro cittadino sono da visitare alcune chiese, come quella di San Pietro in Ripas, con un oratorio che risale al 1300. La Chiesa di S. Demetrio o S. Francesco d'Assisi (1295) con all'interno affreschi risalenti al XIV secolo. Via Boiano è la più suggestiva delle strade della città vecchia, lungo la quale troviamo villa Braghò una delle tante dimore patrizie di Tropea. E' "La perla del Tirreno" Tropea, che insieme alla città di Gerace nella Locride, condivise l'occupazione dei Saraceni, degli Angioini, e degli Aragonesi, i quali hanno reso alla città elementi urbanistici e di tradizione che rendono unico il territorio.

Presso il grazioso porticciolo di Tropea, sono stati ritrovati resti di necropoli e costruzioni greche e romane, risalenti fino a tremila anni fa. Al centro tra i golfi di Gioia e di S. Eufemia, per la sua bellezza paesaggistica e urbanistica, per l'incanto dei suoi scogli e del suo mare, per la sua notevole qualificata capacità ricettiva (villaggi, alberghi, ristoranti, stabilimenti balneari, ecc... ), è un centro di attrazione turistica internazionale alla pari di Taormina e Portofino. A Tropea nacque Pasquale Galluppi, (1770 - 1846), uno dei più grandi pensatori della Calabria. Nella parte antica di Tropea si trova il Caffè Italiano Club, un interessante Centro di Lingua e Cultura Italiana. Aperto tutto l’anno propone ottimi corsi d’italiano con la possibilità di partecipare a diverse attività culturali. Tropea, rinomata per il turismo, ma famosa nel mondo per la cipolla rossa di Tropea appunto; oltre alla cipolla, la generosa terra di Tropea, ci ha regalato anche la lattuga gigante di Tropea.

Il centro storico, uno dei più importanti di tutta la provincia, è un susseguirsi di scorci piacevolissimi, di stradine strette e di piccole piazze su cui si affacciano bei palazzi sei-settecenteschi, dai grandi cortili e dai pregevoli portali, a testimonianza della presenza di un ricco ceto nobiliare (vedi Palazzo Toraldo, Tocco, Galluppi storico palazzo essendovi nato il filosofo Pasquale Galluppi); di balconate da cui ammirare un panorama bellissimo, sorgendo la città su una rupe a strapiombo sul mare.

Tropea ha una naturale vocazione turistica: le sue belle spiagge, il suo mare, il suo centro storico intatto, il clima estremamente mite, costituiscono un'attrattiva per i turisti italiani e stranieri che, qui, trovano anche ottimi ristoranti (dove gustare tra l'altro, la famosa cipolla di Tropea), alberghi e numerosi villaggi turistici ben attrezzati.

Offerte estate in Calabria nel 2018, le buone occasioni da prendere al volo