Itinerario Reggio Calabria

Vacanze e Soggiorni a Reggio Calabria, un itinerario particolare

Reggio Calabria
Chi non conosce la Reggio Calabria dei Bronzi di Riace e dell'arte classica, ma fra le sue vie a scacchiera si nascondono altri interessanti luoghi da visitare per conoscere da vicino tradizioni antiche come l'arte del tessere la seta, la lavorazione della ceramica, la creazione delle sculture per i presepi natalizi e l'abilità nella costruzione degli strumenti musicali. Il gusto per la manualità e la ritualità di gesti silenziosi, meno appariscenti ma ugualmente importanti.

Per scoprire la vera essenza delle tradizioni reggine vale la pena fare un salto al Centro Documentazione arti popolari calabresi, per conoscere e apprezzare da vicino gli oggetti della più antica cultura locale, dalla ceramica alla lavorazione del legno, dalla tessitura al ferro battuto. Qui è anche possibile acquistare le ceramiche artigianali, le maschere apotropaiche e i prodotti tipici. E poi una visita, da effettuarsi su appuntamento perché il percorso è interamente guidato, al Museo dell'artigianato tessile e della seta, dove scoprire la storia della tessitura e del passaggio dall'antico telaio manuale alle moderne tecniche industriali.

Per continuare il viaggio alla scoperta dei lavori artigianali, quelli che hanno il profumo del tempo e della lavorazione manuale, un visita ai due musei privati: il Museo dello strumento musicale e il piccolo Museo dei presepi, dove sono raccolte statuine provenienti da tutto il mondo e appartenenti agli ultimi due secoli.

Museo dello Strumento Musicale

È un museo privato che custodisce ed espone circa 800 strumenti appartenenti alle cinque famiglie: cordofoni, aerofoni, idiofoni, membranofoni e meccanico-elettrici. Inoltre, il museo dispone una sala concerti, di uno spazio dedicato alla musicoterapia e quindi di un laboratorio di liuteria, che mostra la produzione artigianale degli strumenti ad arco.

Offerte estate 2015 in Calabria, le buone occasioni da prendere al volo